Full Brogue e Semi Brogue: il motivo traforato fa la differenza

Nelle scarpe artigianali l’attenzione e l’amore per il dettaglio non riguardano solo la realizzazione delle calzature, la loro forma e la cura delle loro singole parti, ma passano anche attraverso le decorazioni.

Non solo le cuciture, ma soprattutto le punzonature, i fori decorativi, spesso donano carattere e identità alla scarpa, disegnando il profilo della tomaia (la parte superiore della scarpa che avvolge il piede) con forme e motivi differenti.

I disegni traforati decorativi disposti su una scarpa prendono il nome di “Brogue”, dalla parola inglese “brogueing” che indicava le scarpe con fori usate in Scozia e in Irlanda per drenare l’acqua quando si camminava su terreni paludosi. Sdoganata nell’Ottocento da scarpa di campagna, la Brogue è oggi divenuta una scarpa amatissima dagli uomini (e dalle donne) e un accessorio davvero unico e perfetto per gli impegni della giornata. Più le punzonature sono numerose, maggiore è il profilo sportivo della scarpa.

La Brogue, nel tempo, ha assunto tipologie diverse, che acquistano nomi differenti a secondo del tipo di decoro che le caratterizza: in particolare, possono essere “Full Brogue” o “Semi Brogue”.

La Full Brogue è una scarpa con fori decorativi che corrono sulla mascherina formando una “W”, ovvero con una punzonatura a forma di coda di rondine che si estende fino a metà scarpa abbracciando la parte superiore del piede. Anche la punta presenta una decorazione traforata.

Nella Semi Brogue la caratteristica più evidente è la presenza di un motivo floreale punzonato sulla punta, spesso delimitata da una cucitura orizzontale: qui la rondine scompare e la superficie della scarpa appare più omogenea.

Il Brogue ti attira? Vuoi scoprire quale modello Full Brogue o Semi Brogue fa per te? Nel nostro shop troverai la proposta giusta per un outfit perfetto.

 

Lascia un commento