Storia delle francesine da donna: dalle corti di Francia alle vette glamour

Le francesine da donna hanno una storia centenaria, basti pensare che le prime ad indossarle e a farne una moda furono le dame francesi all’epoca antecedente la rivoluzione, da qui appunto il nome “francesina”. Caratterizzate dalla mascherina cucita sopra i gambetti, le francesine sono considerate una calzatura elegante ma versatile al punto che sono perfette anche per chi ama lo stile garçonne e sbarazzino.

Nel corso del tempo, le francesine da donna hanno subito una continua evoluzione che le ha portate a diventare una tra le scarpe femminile più richieste: con platform, flat, a tacco medio, lisce, con lavorazione brogue, queste scarpe si adattano a diversi stili e outfit tanto che abbinarle ai look più disparati è davvero un gioco da ragazzi.

Francesine da donna: come abbinarle

Le francesine plateau e i modelli a tacco medio si sposano perfettamente ai look vintage e romantici e vanno a braccetto con gonne midi, longuette strette e ampie gonne a ruota e stanno benissimo anche con un classico tailleur sartoriale.

Le francesine basse o flat sono la versione più diffusa di questa calzatura. Incredibilmente comoda ed elegante, la francesina bassa si adatta a jeans skinny e blazer dal taglio maschile, pantaloni a sigaretta ma anche con short e bermuda colorati.

Francesine da donna: i modelli artigianali Belfiore

Le francesine sono tra le protagoniste della collezione Donna Autunno/Inverno 19 20; i modelli artigianali firmati Belfiore sono in pelle e in camoscio, con lavorazione brogue e con nuance che variano dalle tonalità del marrone al classico nero. Continua a seguirci per restare aggiornato sulla nuovissima collezione di scarpe artigianali da donna.

 

Lascia un commento